22Aprile2018

AMCI OTRANTO : “Camminare da adulti e con gli adulti nel web: pericoli, fragilità, disturbi, cure”.

 Carissimi,

“Camminare da adulti e con gli adulti nel web: pericoli, fragilità, disturbi, cure”. È il tema del Convegno Diocesano di Pastorale della Salute che vivremo venerdì 20 aprile 2018 presso la Sala SS. Medici in Maglie alle ore 19.00. Un tema attuale che ci coinvolge sia come educatori, sia come operatori e del mondo della salute e della pastorale in genere.

Purtroppo l'uso inappropriato del web è diventato una delle cause di patologia da dipendenza molto diffusa, tanto da creare all'interno di alcuni Poli scientifici e Facoltà di Medicina dei Dipartimenti dedicati. Se, nonostante la riduzione drastica della spesa sanitaria da parte dello Stato, da un punto di vista economico sanitario si investe in questa direzione, vuol dire che il trend di richieste nel prossimo futuro è destinato a crescere esponenzialmente.

Il Convegno è presieduto dal nostro Arcivescovo Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Donato Negro. Introduce Don Francesco Coluccia delegato diocesano per la Pastorale della Salute. Modera il Dott. Antonio Palumbo Presidente dell'AMCI sez. di Otranto e a guidarci nella riflessione è il Prof. Tonino Cantelmi, Psichiatra, Psicoterapeuta, Professore di Psicologia presso la Università Europea e Gregoriana di Roma, Presidente dell'Associazione Psicologi e Psichiatri Cattolici Italiani.

 

Sac. Francesco Coluccia

Delegato Diocesano per la Pastorale della Salute

Concorso fotografico AMCI “ fotografa il tuo presepe”

AMCI PALERMO - CONCORSO NAZIONALE : 

“FOTOGRAFA IL TUO PRESEPE”

 In data 3 febbraio, con lieve ritardo rispetto al programmato, si è riunita la commissione esaminatrice del concorso fotografico “fotografa il tuo presepe”  che ha raccolto  le foto inviate  dai   soci AMCI d’Italia che con devozione, creatività e tanta passione, hanno allestito nelle proprie case il presepe e hanno voluto partecipare al concorso.

 La commissione ha esaminato tutte le foto pervenute  con attenzione ed è rimasta piacevolmente stupita dall’interesse e dalla partecipazione di tanti  aderenti al concorso  per il miglior presepe AMCI dell’anno 2017.

Ciò testimonia l’amore di tutti noi per quello che rappresenta la natività, segno tangibile di come il Signore è entrato umilmente nella storia dell’uomo e ciò viene evidenziato con la presenza del presepe nelle nostre case.

Nel rispetto del regolamento stabilito che prevedeva 3 categorie di vincitori: il presepe più bello, il più artigianale  e il più originale la commissione ha  voluto, in itinere, diversificare le suddette categorie in:

il presepe più bello: quello che attrae di più ed  è gradevole per armonia o perfezione.

il più tradizionale:  quello che risponde ai  canoni della nostra tradizione italiana,  pur considerando le differenze regionali.

il più originale: quello che  è singolare e che suscita curiosità e significato.

il più naturalistico, basato sull'esemplarità del mondo naturale.

il più suggestivo: quello capace di suscitare uno stato di commossa partecipazione.

quello multietnico: la  nascita di Gesù in ogni luogo  e in ogni cultura.

La partecipazione prevista  era ristretta a 2 massimo 3 foto  pertanto ne sono state escluse alcune, pur  belle e significative, inviate da alcune sezioni  in numero maggiore.

Un particolare plauso va alla collezione privata, unica nel suo genere, del prof. Francesco Piccione, socio AMCI  da quanto si è costituita la sezione,fratello del presidente regionale Nicolò Piccione, per le sue 87 foto di presepe inviate, di particolare pregio, ma che evidentemente non potevano essere messe tutte a concorso .

Di queste abbiamo pensato di inviare quelle inerenti alla categoria multietnico.

La commissione è stata formata dai dottori Raffaele Pomo, Raffaella Morreale Bubella, Angela Vallone, Giuseppe Sunseri e dal critico d’arte prof.ssa Rita Ruffino tutti soci AMCI della sezione di Palermo.

 

ELENCO  DEI  VINCITORI

 

Presepi classici più belli

  • don Sebastiano Carlo Vallati - Cuneo
  • Antonino Arcoraci- Messina.
  • Carlo  Marciandi -  Varese.
  • Grazia Villani - San Severo (FG).
  • Cesare Badoino - Savona

Presepi originali:

  • Franco Piccione -  Palermo
  • Pier Paolo Prestifilippo - Palermo
  • Maria Pierina  Ferrando - Moneglia

Presepe Naturalistici:

  • Salvino Leone  - Palermo
  • Marcello Latini Fabriano (An)

Presepe multietnico

  • Franco Balzaretti – Vercelli
  • Vengono pubblicati anche i presepi multietnici, ma fuori concorso, di Franco Piccione- Palermo

Presepe suggestivi

  • Campoli Achille - Frosinone
  • Giuseppe Gragnaniello - Terlizzi (BA)

 

Presepe Tradizionale

  • Nicola Gallotti
  • Carmen Vandelli - Modena
  • Massimo Libbra - Catania
  • Pietro Gianniti- Siena
  • Marina Pellerey  Cerrione (BI)
  • Antonio Scarano - Chieti
  • Antonio Casale Antonio - Nicosia
  • Pietro Pellegrini - Belluno

 

SAN GIUSEPPE MOSCATI: IL 25/10 A ROMA DEDICAZIONE CHIESA IFO REGINA ELENA E SAN GALLICANO

SAN GIUSEPPE MOSCATI: IL 25/10 A ROMA DEDICAZIONE CHIESA IFO REGINA ELENA E SAN GALLICANO

Il 25 ottobre (ore 12.30), in Roma, si è svolto il solenne rito di dedicazione della Chiesa degli Ifo Regina Elena e san Gallicano al medico santo  con la celebrazione presieduta da mons. Lorenzo Leuzzi, delegato per la Pastorale sanitaria della Diocesi di Roma. La figura del Santo è stata presentata dal gesuita padre Alessandro Piazzesi sj, incaricato di diffonderne la conoscenza e la devozione.

Tra gli altri, ricordiamo gli interventi dei vertici aziendali IFO e dell’Associazione Medici Cattolici Italiani rappresentata dal segretario nazionale, prof. Vincenzo Saraceni, dal tesoriere nazionale, prof. Franco Splendori, il presidente regionale Lazio, Vincenzo Cilenti, e quello della sezione di Roma, Pietro Scanzano.

Una nuova sezione Amci è nata ad Alba-Bra

Sotto l’auspicio e l’interessamento del vescovo di Alba, mons. Marco Brunetti, venerdì 10 novembre, presso il seminario di Alba, si è costituita la sezione Amci (Associazione medici cattolici italiani) del comprensorio Alba-Bra, rivolta a medici, studenti di medicina dell’ultimo biennio, diplomati dei corsi universitari per le professioni sanitarie nell’ambito della Facoltà di medicina e laureati in discipline affini.  “L’incontro – si legge in una nota – è stato presieduto da Fabrizio Fracchia, presidente regionale Amci, alla presenza di don Domenico Bertorello, incaricato regionale della Pastorale della salute, e con la partecipazione di 15 medici ospedalieri e territoriali che hanno aderito all’associazione”. Presidente della sezione è stato eletto Piero Prandi, medico psichiatra di Alba, già responsabile del Servizio psichiatrico dell’Ospedale di Alba e attualmente direttore sanitario della Clinica Sant’Anna di Casale Monferrato. Paolo Allemandi, medico di base di Bra, è stato eletto vicepresidente, mentre la carica di segretario sarà ricoperta da Giovanni Damiano, già medico otorinolaringoiatra presso l’Ospedale di Alba. Assistente ecclesiastico è stato nominato don Domenico Bertorello.

 

Sanità forum: Pazienti non numeri ma persone da curare con amore

  IL 19/10 INIZIATIVA A CASTELMORRONE

 Giovedì 19 ottobre 2017 (ore 10.30) nell’auditorium della clinica Villa delle Magnolie in Castel Morrone (Ce), si svolgerà un’iniziativa dal titolo “Riabilitare con amore”, organizzata dal Forum sociosanitario cristiano.

 

 “Il Forum sociosanitario cristiano si batte da sempre per diffondere la cultura dell’umanizzazione della medicina.

E’ evidente, infatti, che gli ammalati, se curati con competenza, accoglienza, ascolto, se seguiti bene e se ‘studiati’ attentamente per le loro patologie, possono andare più facilmente verso la guarigione, incorrendo in un numero minore di complicanze”.

Ad affermarlo è Aldo Bova, presidente nazionale del Forum sociosanitario cristiano e primario emerito dell’Ortopedia dell’ospedale San Gennaro di Napoli, il quale aggiunge:

 “Nel campo della riabilitazione, in particolare, il rapporto amorevole tra medici e riabilitatori e pazienti è indispensabile per condurre soggetti fragili e deboli da una condizione di ridotta abilità ad una condizione di buona funzionalità”.

 “Stiamo avviando una capillare attività di sensibilizzazione in giro per l’Italia per ‘ricordare’ agli operatori del mondo della salute che i pazienti non sono numeri e non possono essere trattati come macchine da riparare in officina”, sottolinea il presidente Bova che annuncia un’iniziativa dal titolo “Riabilitare con amore”, in programma giovedì 19 ottobre 2017 (ore 10.30) nell’auditorium della clinica Villa delle Magnolie in Castel Morrone (Ce). Previste le relazioni di don Carmine Arice, superiore generale del Cottolengo e già direttore nazionale dell'Ufficio della Pastorale della salute; di Vincenzo Saraceni, segretario nazionale Associazione Medici Cattolici Italiani, già ordinario di medicina fisica e riabilitativa de La Sapienza e dello stesso Aldo Bova. Modera Franco Buononato, giornalista Il Mattino.