21Ottobre2018

VITA E FAMIGLIA di G. L. Gigli

Cari amici, sono  veramente lieto di  proporvi il libro  Vita e Famiglia. Si tratta di un volume  di recente pubblicazione e il cui autore è il nostro carissimo prof. Gian Luigi Gigli, che molti di noi ben conoscono per essere stato dirigente nazionale AMCI prima e successivamente Presidente Mondiale dei Medici Cattolici della FIAMC.

«Affrontare questa lettura  significa  essere invitati, pa­gina dopo pagina e quasi  inesorabilmente, a prendere pie­na consapevolezza di ciò che oggi interroga l'intelligenza di chi non si accontenta di giudizi e soluzioni diffusi sul mercato delle idee "di massa", (...) accettando di ascol­tare la realtà senza presumere di aver già capito» (dalla Presentazione di Francesco Ognibene).

Vita e famiglia sono realtà in profonda trasformazione. Modelli secolari di comportamento sono sottoposti a cambiamenti culturali profondi e rapidi, sotto le spinte della politica, della magistratura, dei media, degli interessi industriali e commerciali.

Aborto, eutanasia, obiezione di coscienza, denatalità, invecchiamento, biotestamento, utero in affitto, ideologia gender etc. : sono  solo alcuni dei numerosi temi presenti negli arti­coli di Gian Luigi Gigli, tra il 2015 e il 2018, nel­la veste di presidente del Movimento per la Vita Italiano e past-president mondiale dei Medici Cattolici; articoli pubblicati su Avvenire e Sì alla Vita (periodico del MPV).

Questi articoli, raccolti ora in un volume, disegnano un interessante spaccato dei cambia­menti in atto nella nostra società complessa, che stanno modificando la vita come valore e diritto primigenio e la famiglia come istituzione fondamentale. Da qui la notevole importanza e l’interesse suscitato dall’opera di Gigli, che invito tutti a leggere.

Anche perché, come afferma papa Francesco: “L'accompagnamento responsabile della vita umana, dal suo concepimento e per tutto il suo corso sino alla fine naturale, è lavoro di discernimento e intelligenza d'amore per uomini e donne liberi e appassionati.”

Franco   Balzaretti